Let's Play

AESVI

LET'S PLAY:
Il Festival del
Videogioco

Let's Play

Il ministro Fedeli a Let's Play

Gioco e studio lavorano insieme. Un dibattito

Sono finiti i tempi della diffidenza, quelli di una scuola “preoccupata” dei videogiochi e dei ragazzi che vivevano una “doppia vita” tra aule e le loro stanze di casa la compagnia della consolle e del videogioco. I due mondi – per fortuna già da un po’ - si parlano e collaborano recuperando una antica tradizione che è quella del rapporto antico tra gioco e istruzione. Imparare e giocare sono parenti stretti e il percorso imboccato dalle scuole dell’istruzione digitale ha portato a guardare ai videogiochi con occhi diversi.

Così tra AESVI (l’associazione degli editori e sviluppatori di videogiochi) e Ministero dell’Istruzione università e Ricerca è stato firmato un protocollo di collaborazione. Così il Miur ha dato il suo patrocinio a Let’s Play e il ministro Valeria Fedeli parteciperà ad uno dei panel di discussione all’interno del Festival del videogioco, nel Guido Reni District, incentrato proprio sul rapporto scuola videogame.

Il ministro nel dibattito, moderato da Marino Sinibaldi, direttore di Radio Tre e autore della più seguita trasmissione culturale Fahrenheit , incontrerà esperti della materia e dirigenti delle imprese che producono giochi specificamente diretti all’educational insieme ad associazioni che italiane e straniere che promuovono la scuola digitale e il “digital divide” che separa ancora nelle professioni teconologiche i due sessi.



All’appuntamento, che si terrà il 16 marzo alle 11.30 (preceduto da un workshop destinato agli insegnanti e organizzato dal Miur) parteciperanno Francesco Del Sole direttore del settore educativo di Microsoft Italia, Massimiliano Andreoletti della fondazione Impara Digitale, Vito Tisci, presidente del settore giovanile e scolastico della Federazione Italiana Gioco Calcio, Michele Colajanni di Ragazze digitali, Shahneila Saeed l’associazione britannica dei giochi interattivi e Katrina Ann Orbeta di Mash &Co specializzata nei giochi educativi per i bambini più piccoli